ItalianEnglish
Metodi di misura PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 05 Febbraio 2013 22:21

Misure a lungo termine

Il metodo di misura per le misure di lunga durata, obbligatorie per i luoghi di lavoro, fa uso di piastrine di un materiale plastico, denominato CR-39, alloggiate in opportuni contenitori, detti camere di diffusione.
Il contenitore viene posizionato secondo precisi criteri prescritti dalle Linee Guida della Conferenza delle Regioni e Province Autonome nell’ambiente da misurare e il Radon ivi presente, penetrando nel contenitore, lascia sul CR-39 delle tracce in numero proporzionale alla concentrazione di radon: un misuratore di questo tipo viene detto passivo, in quanto non necessita di alimentazione elettrica né di interventi esterni durante la misura.
La piastrina, prelevata dal suo contenitore, viene posta in un bagno di sviluppo che ingrandisce le tracce e le rende leggibili con un microscopio ottico. Dal numero di tracce che vengono contate è possibile risalire, tramite un opportuno fattore di calibrazione, alla concentrazione media di radon nell’ambiente.

Per le misure a lungo termine la Ghito Biotech impiega i migliori dispositivi per queto tipo di applicazioni: i dosimetri Radtrack della Landauer, analizzati direttamente presso i laboratori della società produttrice, Landauer inc. USA.

Misure in tempo reale

Per le misure istantanee, indicate per la mappatura di locali, ai fini dell'individuazione dei punti di ingresso del Radon, e per il monitoraggio sequenziale della concentrazione, per studiarne l'andamento temporale (orario o giornaliero) in dipendenza, ad esempio, delle condizioni di funzionamento dell'impianto di ventilazione oppure dei parametri meteorologici, può essere usato un monitor a camera di ionizzazione.

La Ghito Biotech si avvale del monitor FemtoTech CRM-510, il cui rivelatore è costituito da una camera di ionizzazione. Il Radon diffonde in modo passivo all'interno della camera attraverso una membrana permeabile. Quando il Radon decade emette una particella alfa che ionizza l'aria all'interno della camera. Raccogliendo gli ioni prodotti si registra un passaggio di corrente. Il numero degli impulsi così prodotti è proporzionale alla concentrazione di Radon.

Ultimo aggiornamento Sabato 16 Marzo 2013 23:03